Alien- Ripley vs Ash

Pubblicato: 28 aprile 2017 in Intrattenimento
Tag:, ,

ripley-vs-ash-paper

Continuando il filone di articoli legati a stranezze e incomprensibili comportamenti che ho rilevato in alcuni film / libri che ho visto / letto, nel precedente articolo parlavo di “Aliens – Come accedono al centro di comando?” e oggi torno indietro, alle origini.

E’ sempre ritenuto ridicolo, l’attacco realizzato da Ash verso Ripley, nel caso specifico, quello che vedete nell’immagine che accompagna questo post. Mi spiego meglio. Lei, tramortita sembra aver perso i sensi, arriva Ash, che ricordiamo essere un sintetico, arrotola Postal Market e prova a soffocarla. Anche gli attori sembrano poco convinti della resa scenica della scena.

Sei un robot che con la sola chiusura delle falangi puoi strappare i pettorali a Parker, ma per tentare di uccidere Ripley, ti affidi all’elenco telefonico? Sarebbe bastato appoggiare la mano e chiuderle il naso, non ti pare?

Se, la scusa era poi che non doveva fare rumore per non avvertire gli altri, ma che ti frega? Sei un robot e il tuo unico scopo è quello di portare a casa “Un perfetto organismo. La sua perfezione strutturale è pari solo alla sua ostilità”

Annunci

Quando si avvicinano, strillano, spingono, sputano, parlano, ma non lo capiscono
quanto sia ridicolo
quello che mi dicono

“Tu sei quello piccolo, suoni con gli Articolo”
Allineo il karma con calma, guerriero Shao-Lin
Penso ad allenarmi ed arrivare più in alto Yao-Ming
Qua la gente pensa a porte aperte ad un fratello d’arte
Tu nemmeno immagini, invece, a volte quanto è frustrante
rischio che fischino il mio disco prima che lo aquistino
Mi definiscono minore in senso artistico

The Walking Dead nella settima stagione veda la comparsa dello stronz****mo Negan.

ALLERTA SPOILER

Un inizio con il botto che faceva presagire il massimo da questa serie TV che ho apprezzato fin dall’inizio. Sì, sono consapevole che è sempre stata una serie con narrazione lenta, ma mi andava bene. Il livello più basso, a mio modesto parere si è avuto con la seconda stagione: un’agonia. Con le serie successive un po’ di alti e bassi, ma ce la siamo gustata lo stesso.

In questa ultima serie, il problema è che la noia la fa da padrona. Sedici puntate di cui meno della metà interessanti. Troppo concentrata sugli aspetti sociali. Gli zombie, relegati a comparsate (non ho idea di quanto gli costi alla produzione realizzarli, tra trucco per umani e animatronics).

Se prendiamo l’inizio e la fine di questa serie, abbiamo tutti gli elementi che ci piacciono: la violenza, la sopraffazione del prossimo, la rivalsa (tutti noi siamo Rick Grimes!). Il problema come detto è nel mezzo. Una lentezza spasmodica per allungare la brodaglia in pieno stile Dragon Ball, dove la quiete di una pace conquistata a caro prezzo, viene interrotta dal nuovo cattivo di turno, più cattivo del precedente, che ti punisce, ma tu sei Rick Grimes e si sa che ti risolleverai e vincerai… Basta! Più zombie, più azione, un po’ più di sesso e chiudete baracca e burattini con la prossima stagione, che ultimamente avete sprecato un sacco di pellicola, ops, scusate, TByte!

The Lego Movie, come Lego Batman Il Film sono belli almeno quanto lo stupendo messaggio che portano con se, nonchè, direttamente proporzionali alla confusione, l’azione, il numero di personaggi, battute, colpi di scena, e crisi epilettiche che questi portano in dote.

 

[…]Sai, non è andata come credi te
Cambiare vita non è stato semplice
Ma l’ho fatto ed ogni merito lo sento mio
Non è il successo che mi ha scelto frà, l’ho scelto io
Se oggi mi guardo allo specchio e non so più chi sono
Ieri c’era un ragazzino, adesso vedo un uomo
Arricchito, ma è da povero che io ragiono
Perché uno schiavo resta tale anche sopra ad un trono[…]

Siamo Figli del Caos

Pubblicato: 15 marzo 2017 in Musica
Tag:, , ,

[…]Non siamo noi quelli che inseguono i sogni.
Abbiamo solo bisogni e non abbiamo tempo da perdere.
Non siamo noi quelli che aspettano senza far niente.
Quello che ci vogliamo, noi ce lo andiamo a prendere.
Non siamo noi quelli che pensano che un uomo vale in base al suo capitale e non a quello che fa.
Quelli che la vittoria non sanno che sapore ha, ah ah ah: siamo i figli del caos.[…]

Inutile perdere tempo… Ascolta e stupisciti

“Ecco perché molti sono pronti a fare ogni cosa per denaro
Si può fare ogni cosa col denaro
Vuoi sentirla la bugia più grossa che sentirai mai?
Fai un lavoro che ami e non lavorerai mai
Ma la pensi come me, sul come guadagnarli
Che i soldi devi farli a discapito degli altri
Piuttosto se ho dei dubbi su una cosa, allora è questa
Che poi si può aver successo anche con una vita onesta
La crisi è irreversibile e il mondo gira attorno al cash
Oggi è difficile, non mi potrai convincere mai che
Non sono i soldi a darti la felicità anche se
Non sanno tutti quanti qua la verità qual è
Devi fare la carogna e fregartene degli altri
Quel che conta veramente è avere tanti contanti
Secondo me sei fuori se pensi che magari
Le cose migliori sono quelle che non paghi

Le cose migliori sono quelle che non paghi
Secondo me sei fuori se pensi che magari
Quel che conta veramente è avere tanti contanti
Devi fare la carogna e fregartene degli altri
Non sanno tutti quanti qua la verità qual è
Non sono i soldi a darti la felicità anche se
Oggi è difficile, non mi potrai convincere mai che
La crisi è irreversibile e il mondo gira attorno al cash
Che poi si può aver successo anche con una vita onesta
Piuttosto se ho dei dubbi su una cosa, allora è questa
Che i soldi devi farli a discapito degli altri
Ma la pensi come me, sul come guadagnarli
Fai un lavoro che ami e non lavorerai mai
Vuoi sentirla la bugia più grossa che sentirai mai?
Si può fare ogni cosa col denaro
Ecco perché molti sono pronti a fare ogni cosa per denaro”

“[…] Il passato mi ha rovinato,
presente disorientato,
futuro mi ha motivato
in un mondo che si è annullato […]”

Leonard: Va bene, allora vediamo se riesco a spiegare la tua situazione usando la fisica.
Come saresti se fossi legato a un secondo oggetto su un piano inclinato elicoidalmente avvitato intorno ad un asse?

Sheldon: Incastrato!

1392046_740553569294789_959093933_n

“…Rambaldi saved the Alien.
Without Rambaldi,
the Alien head would probably have remained
lifeless…”

Alien Explorations è una fantastica risorsa per gli amanti del genere. Qui tutti il dettaglio della creazione della testa più horrorifica che conosca.